Pony Games: Finale Challenge Peter Dale 2016

Sole Gastini al Challenge Peter Dale

Come nasce il Challenge Peter Dale: un po’ di storia

Peter Dale, Pierre Marsille et Michel Levy, durante una competizione amichevole di ponygames organizzata in occasione dell’inaugurazione del Centro Equestre di Istre e che comprendeva squadre dell’Italia, della Francia, della Svizzera, del Belgio e della Gran Bretagna, discussero del futuro dei ponygames.

Ritrovandosi quattro mesi dopo a Brême per i Campionati del Mondo, si rendono conto che esistono sì degli incontri internazionali amichevoli e ufficiali a livello di Paesi, ma non delle vere competizioni per Club.

E’ da questa riflessione che nasce l’idea di creare una competizione che riunisca i Paesi europei: la Coupe d’Europe des clubs, che Pierre Marsille propone di chiamare Peter Dale.

La caratteristica su cui puntano principalmente è la nozione di fair-play e di convivialità, cara a Norman Patrick, il primo presidente della Mounted Games Association.

Sul regolamento del Challenge Peter Dale si legge:

Les organisateurs de ce challenge souhaitent que l’esprit sportif et le fair play règnent sur ces compétitions ; ils font confiance aux responsables des équipes pour encourager leurs joueurs à jouer dans le respect des règles d’organisation ainsi que dans l’esprit des Mounted Games tel que voulu par Norman Patrick

Gli organizzatori di questo challenge si augurano che lo spirito sportivo e il fair play regnino su questa competizione; hanno fiducia che i responsabili delle équipes incoraggino i loro giocatori a giocare nel rispetto delle regole organizzative e con lo spirito dei Mounted Games voluto da Norman Patrick.

Inizialmente il Peter Dale è aperto solo alla categoria Open, ma a partire dal 2008 la competizione si apre anche alle categorie Under 12 e Junior; all’oggi giocano in questa competizione le categorie Open, Junior e Under 14.

Il Challenge Peter Dale 2016

Il regolamento valido per il Challenge è quello IMGA

Peter Dale 2016 terza tappa: premiazione
Peter Dale 2016 terza tappa: premiazione

Le tappe del 2016:
26, 27, 28 marzo : Ce Le Deven – Istres (Provence – Francia)
23 e 24 aprile : La Scuderia – Cavaglià (Biella – Italia)
17 e 18 settembre : PC Dell’Alba – None (Torino – Italia)
15 e 16 ottobre: Passion Pony Games – Cluny (Bourgogne – Francia)

La prima tappa ha visto La Valle del Bò sul gradino più alto del podio, nella seconda ha guadagnato l’argento e nella terza l’eliminazione da un gioco ha fatto sfumare la speranza del primo e del secondo posto, ma è stato quello stesso gioco che ci ha resi fieri della squadra e delle sue amazzoni, in particolare di Sole Gastini:

Sole Gastini al Challenge Peter Dale
Star Lady scivola e Sole Gastini dimostra tutta la sua grinta

Nella sessione finale di domenica, Valle del Bo è giunta terza: avrebbe potuto trionfare, ma nel terzultimo gioco non ha preso punti causa una squalifica. Sole Gastini è caduta: ha recuperato, in modo spettacolare, il proprio pony, però è ripartita dove è risalita sul cavallo. Il regolamento non lo permette. L’amazzone sarebbe dovuta, infatti, prima tornare sul punto della caduta e poi riprendere il gioco. Dunque, un errore causato dalla frenesia del momento, dovuta ad un gesto tecnico «davvero spettacolare» spiega la coach Giorgia Bertassello. «Il bronzoci ha permesso di mantenere il comando della generale. Sono orgogliosa delle mie ragazze: non è semplice emergere a livello europeo, vista la qualità della concorrenza continentale» riporta l’Eco del Chisone.

 

Dopo le prime tre tappe La Valle del Bò Open ha totalizzato 46 punti ed è prima a pari merito con Peillard Mounted, al terzo posto c’è il Team Horse Spirit con 44 punti e con 33 punti ci sono Dell’Alba e Scuderia Open.

La formazione:

Giulia Letizia Lecce su Pretty
Soledad Gastini su Star Lady
Alice Volpe su Marylou
Costanza Sauve su Koala (Pony Club L’Olivum asd)
Ludovica Sauve su Speed (Pony Club L’Olivum asd)

Guarda altri articoli sul Peter Dale:
Pony Games Versione Internazionale
Esperienza Oltralpe per La Valle del Bò

elenabona

elenabona

Leave Comment