Jacques Cavé a La Valle del Bo

Dicembre 2009 – Jacques Cavé a La Valle del Bo.

Jacques parla di Pony Games: “questo sport, nato in Inghilterra alla fine degli anni ’50, da una decina d’anni ha visto una progressiva espansione anche in Italia, tanto che nell’ultimo campionato erano in gara circa 80 squadre. I pony games, al di là dell’aspetto sportivo – spiega Jacques Cavé – hanno una grande finalità pedagogica.

Basati sul senso di squadra e sul gusto della competizione, consentono al bambino di aumentare l’autostimaacquisire autonomia, avvicinandosi al contempo alla natura. E il pony/cavallo diventa un maestro di vita e, grazie all’acquisizione di valori importanti, può rappresentare una scudo da alcool e droga, la peggiore minaccia per i ragazzi di oggi“.

Per ottenere buoni risultati in competizione sono indispensabili organizzazione, precisione, rispetto delle regole. E soprattutto – conclude Cavé – saper creare lo spirito di squadra, che significa saper accettare gli errori degli altri, saper vincere ma anche perdere insieme“.

 

elenabona

elenabona

Leave Comment